La Storia di Italia dei Valori

Trento, 26 Giugno 2008

Incontro tra Di Pietro e il Direttivo IdV Alto Adige

Italia dei Valori è un partito nato da un movimento che ha tratto origine dalla necessità di maggiore legalità all’interno del nostro Paese.

Nel corso del tempo però si è compreso che un partito non può avere come solo obbiettivo la legalità in se, in quanto limita la visione d’insieme e anche il potenziale elettorato. Senza quindi tradire in alcun modo i nostri ideali abbiamo e stiamo trasformando il nostro movimento in un partito completo e pronto al confronto su ogni tematica, ritenendo il rispetto delle regole e la moralità come punto cardine per poter attuare una qualunque politica.

I cittadini che compongono il nostro elettorato come noi politici attivi, non basiamo la nostra azione secondo ideologie, spesso del secolo passato ma valutiamo la concretezza delle proposte, rimanendo però senza alcun dubbio collocati nel panorama politico di centro-sinistra.

Un ultimo punto merita di essere evidenziato ed è il fatto che da me che scrivo, passando per il coordinatore provinciale fino al ragazzo che si è occupato di creare questo sito e chiunque altro collabori col partito, si tratta sempre di volontari che credono in quello che fanno, mai in utile finanziario e sempre al servizio del partito, siamo cittadini comuni che lavorano e secondo i propri principi, per questo cerchiamo sempre gente che condivida i nostri valori, pronta a lavorare con impegno, per queste persone c’è sempre un posto e un ruolo all’interno dell’Italia dei Valori

Un saluto a tutti

La Nostra Storia

conTEconTEconTE

BIOGRAFIA di ANTONIO DI PIETRO

Sono nato a Montenero di Bisaccia (Campobasso) il 2 ottobre 1950.
Risiedo a Curno, in provincia di Bergamo. Sono sposato, ho tre figli e sono nonno.A 21 anni sono emigrato in Baviera (Germania) per lavorare in una catena di montaggio di un’industria metalmeccanica e in seguito in una segheria.

Nel 1973 sono tornato a lavorare in Italia come impiegato civile dell’Aeronautica Militare. Ho ripreso gli studi e nel 1978 mi sono laureato in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano.

Nel 1979, attraverso un pubblico concorso, ho assunto le funzioni di segretario comunale in alcuni comuni del Comasco.

Nel 1980, sempre a seguito di pubblico concorso, sono diventato Commissario di Polizia nel IV distretto di Milano come responsabile della Polizia giudiziaria. Nello stesso anno ho conseguito l’abilitazione di procuratore legale per l’esercizio della professione forense.

Nel 1981 sono entrato in magistratura e, dopo un periodo di pratica, sono stato assegnato con funzioni di Sostituto Procuratore alla Procura di Bergamo.

Nel 1985 sono stato trasferito alla Procura di Milano con funzione di Sostituto Procuratore e mi sono occupato di inchieste riguardanti la criminalità organizzata ed i reati contro la Pubblica Amministrazione. E’ di questi anni l’inchiesta Mani Pulite.

Nel 1989 sono stato consulente per l’informazione dal Ministero di Grazia e Giustizia.

Nel 1995, lasciata la magistratura, ho conseguito la cattedra di Diritto penale dell’Economia presso il Libero Istituto Universitario “Carlo Cattaneo ” di Castellanza (VA). Nello stesso anno sono stato nominato consulente della “Commissione parlamentare stragi” e della “Commissione parlamentare d’inchiesta sull’attuazione della politica di cooperazione con i paesi in via di sviluppo”.

Il 26 novembre 1995 ho ricevuto la laurea honoris causa dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Democritus di Tracia (Grecia).

Nel maggio 1996 sono stato nominato Ministro dei Lavori Pubblici del Governo Prodi.

Dal novembre 1997 al 2001 sono stato Senatore della Repubblica, eletto nella circoscrizione del Mugello.

Dal giugno 1999 al 2006 sono stato Parlamentare europeo svolgendo funzioni di Presidente di Delegazione del Parlamento europeo dapprima per le relazioni con il Sud America, poi per l’Asia centrale ed infine per il Sudafrica.

Nel 2000 ho fondato il partito Italia dei Valori, di cui attualmente sono Presidente esecutivo.

Alle politiche del 2006 l’Unione vince le elezioni e Italia dei Valori diviene, all’interno della coalizione del centrosinistra guidata da Romano Prodi,
il quarto partito di governo con 20 deputati alla camera e 5 senatori.

Al sottoscritto viene affidato il Ministero delle Infrastrutture.

Passano appena due anni ed il 13 e 14 aprile, dopo la caduta del governo Prodi, gli italiani tornano alle urne. L’Italia dei Valori raddoppia i risultati del 2006 portando in Parlamento, con un 4,37% alla Camera e il 4,1% al Senato, una squadra di 42 eletti tra deputati e senatori.

Come è nata Italia dei Valori:
http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/documenti/la_storia_di_idv.pdf



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le Nostre Immagini
Ultimi Tweet
'footernav', 'container' => '')); ?>
Copyright Italia dei valori Alto Adige.
FireStats icon Powered by FireStats